Il tempo famiglia è un servizio rivolto ai bambini nella fascia 0/3 anni e accoglie la coppia bambino-adulto di riferimento, sia esso uno o entrambi i genitori, i nonni o chi comunque si prende cura quotidianamente del bambino.

A Busto Arsizio viene svolto presso l’asilo nido il filo di lana, Via Tonale, 17, il martedì e il giovedì dalle ore 16:30 alle ore 18:30.

Nei comuni della Valle Olona sono attivi 5 spazi dedicati al servizio tempo famiglia:
a Castellanza (mercoledì 9:30-11:30 presso la Corte del Ciliegio, viale Lombardia), a Gorla Minore (mercoledì 16:30-18:30presso l'asilo nido arcobaleno – via Terzaghi 2), a Gorla Maggiore (venerdì 9:30-11:30 presso la sala conferenze dell'università della terza età, via Garibaldi), a Fagnano Olona (martedì 9:30-11:30 presso la biblioteca comunale – p.zza Matteotti n.5/6), a Olgiate Olona (giovedì 9:30-11:30 presso il centro parrocchiale del Gerbone – via Piave 84).

Tale servizio è reso possibile anche grazie alle amministrazioni comunali di tutti questi paesi che, grazie al loro contributo annuale, permettono l'accesso alle famiglie residenti a prezzi più bassi.

Il servizio prevede un’apertura di 2 ore per ogni tempo famiglia attivato ed offre un’opportunità di gioco ed incontro per bambini ed adulti, con la presenza di un'educatrice che cura la predisposizione di un ambiente a misura dei bambini, con stimoli e proposte mirate alle diverse età ed accoglie gli adulti, agevolando l’incontro ed il confronto su tematiche e problematiche inerenti l’essere genitori ed in generale sul compito di cura del bambino.

Il tempo famiglia ha obiettivi specifici per i diversi soggetti a cui si rivolge.

Per quanto riguarda gli adulti, l’obiettivo è promuovere l’incontro, la reciproca conoscenza, la nascita di relazioni positive e proficue che permettano un dialogo  e un confronto costruttivo circa le problematiche inerenti la genitorialità.

Per quanto riguarda i bambini, l’obiettivo è proporre, in un luogo predisposto al gioco, la sperimentazione di sé  accanto a coetanei coi quali confrontarsi e costruire piccole relazioni, l’uso di materiali e proposte specifiche per questa età preparate con cura e  improntate all’acquisizione di nuove competenze, la conoscenza di altri  adulti, genitori ed educatori,  con cui condividere semplici ma pregnanti riti collettivi quali, per esempio, il canto e la merenda.

Per quanto riguarda la coppia genitore-bambino, l’obiettivo è proporre un luogo sociale dove mettersi in gioco e sperimentare una giusta distanza.

Le educatrici perseguono gli obiettivi del servizio puntando ad offrire un clima sereno, un’accoglienza attenta ad ogni singola coppia e al gruppo nel suo insieme, valorizzando le risorse di adulti e bambini.

Intenzionalmente durante gli incontri si offre l'occasione agli adulti (per la maggior parte mamme) di avere il tempo per stare tra loro mentre i bambini giocano poco lontano.

In genere,  dopo una prima parte di libero utilizzo di giochi e spazi, si propone il rito del canto e della merenda a cui segue una seconda parte dove gli adulti possono stare seduti a confrontarsi mentre i bimbi giocano nello spazio adiacente.

Questo nell’ottica della costruzione di un supporto affinché i genitori sperimentino in un luogo a loro riservato e liberi dalla distrazione continua dei piccoli, un momento di confronto, di manifestazione di emozioni e sentimenti con un operatore che incanala, sostiene, rilancia i temi della genitorialità.

Mettiamo tutto il nostro impegno per offrire un servizio utile ed efficiente.

Per fare questo è però necessario che tutti rispettino alcune semplici regole: rispettare gli orari e, quando questo non è possibile, avvisare per tempo; avere cura degli spazi messi a disposizione riordinando i giochi alla fine delle attività, magari coinvolgendo anche i bambini. Lasciamo liberi i nostri bambini di esplorare mantenendo però uno sguardo attento su di loro; quando, tra adulti, parliamo dei bambini coinvolgiamoli oppure abbassiamo la voce.

Con l’arrivo della bella stagione il tempo famiglia si svolge all'aperto.

Nei mesi di aprile, maggio, giugno e luglio a Gorla Minore, Solbiate Olona, Castellanza e Busto Arsizio, il tempo famiglia si trasferisce all'esterno permettendo così ai bambini di svolgere attività all'aria aperta, come fare giardinaggio in primavera o giocare con l’acqua e la sabbia in estate. Naturalmente, in caso di maltempo, la struttura interna rimane comunque a disposizione.

Tempo famiglia 0-1 anno (gruppo lattanti)

Continui e repentini cambiamenti per il bambino e continue scoperte per la mamma, accompagnate anche da qualche timore.

Un periodo tutto centrato sulla conoscenza reciproca e sulla costruzione della relazione tra il bambino e la sua mamma, un susseguirsi di emozioni intense e a volte contrastanti, e allora, spesso le mamme hanno voglia di confrontarsi, di trovare una parola di supporto o semplicemente di “condividere” con altre mamme che vivono la stessa esperienza.

tempo-famiglia-0-1-anno

Un momento dedicato al confronto ed alla condivisione delle esperienze.

Intenzionalmente durante gli incontri si offrono occasioni alle mamme, di avere un tempo per loro nell’ottica di costruire un rapporto affinché i genitori sperimentino, in un luogo a loro riservato, un momento di confronto, di manifestazione di emozioni e sentimenti con un’ Educatrice che può aiutare, sostenere e rilanciare tematiche inerenti la genitorialità.

Piano piano i bambini cominceranno a scoprire la posizione seduta, l’esplorazione dell’ambiente e di tutti i materiali che li circondano e la scoperta dell’altro con cui scambiare i primi giochi, ascoltare i primi suoni, sperimentare, toccare, annusare…

Avranno, inoltre la possibilità di esprimersi e sperimentare diverse forme espressive e di apprendimento attraverso attività di manipolazione, di pittura, di musica, di coordinamento, attività ludico-motorie, attività con esplorazione di materiali diversi, utilizzo del cestino dei tesori, ecc…

Le abitudini del tempo famiglia.

  • Possibilmente rispettiamo gli orari e avvisiamo se non possiamo partecipare
  • Sentiamo “nostro” questo spazio avendone cura e riordinando con i bambini      
  • Lasciamo liberi i nostri bambini di esplorare pur mantenendo lo sguardo attento su di loro
  • Se tra adulti parliamo dei bambini coinvolgiamoli oppure abbassiamo la voce
  • Impariamo, con loro, a condividere spazi, materiali e momenti insieme ad altri bambini e adulti.