[wpseo_breadcrumb]

Un sostegno concreto per i genitori che lavorano

logo-lab-grande_01

la cooperativa laBanda, con la partecipazione attiva e preziosa dei Comuni di Gorla Minore ed Olgiate Olona, ha dato vita al progetto laB: Spazi di Conciliazione, un servizio completamente gratuito!

Il progetto laB è stato realizzato grazie al sostegno dell’Unione Europea e della Regione Lombardia, nella cornice del progetto  POR FSE 2014/2020 – Progetti per il potenziamento dell’offerta di servizi per l’infanzia e l’adolescenza a supporto della conciliazione vita-lavoro per le annualita’ 2017 – 2018.

Il progetto laB ha strutturato e attivato nei Comuni di Olgiate Olona e Gorla Minore diverse linee di intervento che facilitano alle famiglie, con genitori occupati nelle attività lavorative, i compiti di accudimento e di educazione dei ragazzi che frequentano la scuola secondaria di primo grado aumentando così il benessere percepito nella vita familiare.

Due centri di attività scolastiche e laboratori creativi e tecnologici, uno a Gorla Minore presso la struttura Ex Croce Rossa in via Monte Grappa ed uno a Olgiate Olona presso le Scuole Medie Statali Dante Alighieri in via Gonzaga,  aperti 5 giorni a settimana, con 4 educatori, che gestiscono sia le attività di supporto scolastico che di espressione creativa, attraverso laboratori tenuti da professionisti, con la possibilità di estendere le attività anche ai periodi estivi e di vacanze natalizie e pasquali.

E’ stato attivato anche un servizio domiciliare di supporto nello svolgimento dei compiti per ragazzi ammalati, oppure su necessità particolari dei genitori, attivo tutto l’anno a Olgiate Olona e un servizio di trasporti dedicato ai ragazzi frequentanti i centri.

Se abiti nei comuni di Gorla Minore e Olgiate Olona, o limitrofi, e sei interessato a far parte di questo progetto, ad accesso completamente gratuito, iscriviti ai laBoratori oppure contattaci per avere più informazioni!

Da lunedì a venerdì: un laBoratorio al giorno per intrattenere, interessare, coinvolgere i ragazzi.

laBoratorio di Video-making

Il laBoratorio di video ha uno scopo principalmente educativo e pedagogico. Attraverso l’utilizzo del linguaggio visivo, si cerca di portare i ragazzi ad una maggiore consapevolezza di sé. Gli adolescenti saranno, dunque, nei video prodotti protagonisti di se stessi. Davanti ad una telecamera sarà chiesto loro di raccontare pensieri, emozioni e tutto ciò che fa parte del loro mondo.

Il laBoratorio vuole offrire gli strumenti basilari del linguaggio espressivo tecnologico per portare i giovani alla comprensione di sé e del mondo circostante…

Perché a volte è necessario saper cambiare prospettiva!

laBoratorio di Fumetto e illustrazione

Il laBoratorio di fumetti ha come scopo quello di avvicinare i ragazzi alla lettura e al disegno. La stretta correlazione, infatti, fra immagini e parole facilita gli adolescenti nella lettura oltre che  allo sviluppo dell’immaginazione.

I ragazzi arriveranno a creare un loro fumetto, partendo dall’ideazione e creazione di una storia tramite il soggetto e la sceneggiatura, per poi passare alla realizzazione dello storyboard e ai bozzetti preparatori. In seguito, verranno insegnate le tecniche sulla strutturazione dei personaggi, l’utilizzo della scenografia e della prospettiva dove inserire i protagonisti della loro storia. Il tutto si concluderà con la pubblicazione di una piccola raccolta di fumetti realizzata dai ragazzi!

Il fumetto, con i suoi personaggi, diviene il mezzo attraverso cui i ragazzi si raccontano!

laBoratorio di Cucina

Cucinare è .… una questione di sensibilità, di rispetto degli ingredienti e dei tempi di preparazione.
A. Cannavacciuolo

Il laBoratorio di cucina si prefigge l’ambizione di insegnare ai ragazzi il rispetto del cibo, con il quale hanno spesso un rapporto complesso, oltre che le basi rudimentali per potersi preparare autonomamente una pietanza che non sia un semplice panino. Inoltre, durante il laBoratorio, i ragazzi impareranno a collaborare, a rispettare le regole base per lavorare adeguatamente insieme e a rispettare i tempi di attesa e di preparazione.

Il loro prodotto verrà portato, di volta in volta, a casa per condividerlo con la famiglia.

laBoratorio di Fotografia

Il laBoratorio di fotografia digitale si pone come obiettivo principale quello di portare gli adolescenti all’accettazione del proprio corpo, in continua trasformazione.

Gli adolescenti, bombardati da modelli di bellezza irraggiungibili, perché spesso irreali (basti pensare all’utilizzo smisurato di Photoshop da parte di personaggi famosi), ritengono il proprio aspetto fisico inadeguato a “sostenerli nella ricerca del successo sentimentale e sociale
G. P. Charme (La paura di essere brutti)

La fotografia, dunque, diviene il mezzo per esorcizzare la paura di essere brutti e per rivedere in se stessi una bellezza profonda e autentica, che vada al di là della fisicità e che sia in grado di cogliere l’unicità di ciascun ragazzo.

Attività ed intrattenimento guidato

Un pomeriggio dedicato alla lettura, al gioco, alla visione ed alla valutazione dei risultati ottenuti nei laBoratori svolti durante la settimana.

lunedì:
laBoratorio di Video-making

Il laBoratorio di video ha uno scopo principalmente educativo e pedagogico. Attraverso l’utilizzo del linguaggio visivo, si cerca di portare i ragazzi ad una maggiore consapevolezza di sé. Gli adolescenti saranno, dunque, nei video prodotti protagonisti di se stessi. Davanti ad una telecamera sarà chiesto loro di raccontare pensieri, emozioni e tutto ciò che fa parte del loro mondo. Il laBoratorio vuole offrire gli strumenti basilari del linguaggio espressivo tecnologico per portare i giovani alla comprensione di sé e del mondo circostante… Perché a volte è necessario saper cambiare prospettiva!

mercoledì:
laBoratorio di Cucina

"Cucinare è .… una questione di sensibilità, di rispetto degli ingredienti e dei tempi di preparazione..."
(A. Cannavacciuolo)

Il laBoratorio di cucina si prefigge l’ambizione di insegnare ai ragazzi il rispetto del cibo, con il quale hanno spesso un rapporto complesso, oltre che le basi rudimentali per potersi preparare autonomamente una pietanza che non sia un semplice panino. Inoltre, durante il laBoratorio, i ragazzi impareranno a collaborare, a rispettare le regole base per lavorare adeguatamente insieme e a rispettare i tempi di attesa e di preparazione. Il loro prodotto verrà portato, di volta in volta, a casa per condividerlo con la famiglia.

venerdì:
Attività ed intrattenimento guidato

Un pomeriggio dedicato alla lettura, al gioco, alla visione ed alla valutazione dei risultati ottenuti nei laBoratori svolti durante la settimana.

martedì:
laBoratorio di Fumetto e Illustrazione

Il laBoratorio di fumetti ha come scopo quello di avvicinare i ragazzi alla lettura e al disegno. La stretta correlazione, infatti, fra immagini e parole facilita gli adolescenti nella lettura oltre che  allo sviluppo dell’immaginazione. I ragazzi arriveranno a creare un loro fumetto, partendo dall’ideazione e creazione di una storia tramite il soggetto e la sceneggiatura, per poi passare alla realizzazione dello storyboard e ai bozzetti preparatori. In seguito, verranno insegnate le tecniche sulla strutturazione dei personaggi, l’utilizzo della scenografia e della prospettiva dove inserire i protagonisti della loro storia. Il tutto si concluderà con la pubblicazione di una piccola raccolta di fumetti realizzata dai ragazzi! Il fumetto e i suoi personaggi diviene il mezzo attraverso cui i ragazzi si raccontano!

giovedì:
laBoratorio di Fotografia

Il laBoratorio di fotografia digitale si pone come obiettivo principale quello di portare gli adolescenti all’accettazione del proprio corpo, in continua trasformazione.

"Gli adolescenti, bombardati da modelli di bellezza irraggiungibili, perché spesso irreali (basti pensare all’utilizzo smisurato di Photoshop da parte di personaggi famosi),
ritengono il proprio aspetto fisico inadeguato a sostenerli nella ricerca del successo sentimentale e sociale..."
(G. P. Charme - La paura di essere brutti)

La fotografia, dunque, diviene il mezzo per esorcizzare la paura di essere brutti e per rivedere in se stessi una bellezza profonda e autentica, che vada al di là della fisicità e che sia in grado di cogliere l’unicità di ciascun ragazzo.

Iscriviti al progetto laB: Spazi di Conciliazione, compila il form qui sotto.

L’iscrizione sarà completa solo dopo che avrai ricevuto l’e-mail di conferma.

Non sei ancora convinto e vuoi avere più informazioni sul progetto laB: Spazi di Conciliazione?
Compila il form qui sotto.

Il nostro staff ti risponderà nel più breve tempo possibile.