laBanda

Non sai cosa regalare a Natale?, Perché non un Buono Regalo?
Per del tempo con mamma e papà e con altri bimbi., Per dei momenti di coccole., Per partecipare ai corsi per portare i piccoli in fascia., Per ginnastica e divertimento per grandi e piccini.
Per ulteriori informazioni e per personalizzare il tuo Buono Regalo

Asili nido

Perché scegliere i nostri nidi?

Efficienza e capacità di risposta alle vostre esigenze.

Gli asili nido costituiscono un servizio educativo e sociale che si rivolge ai bambini di età compresa tra i 3 mesi e i 3 anni e riserva una particolare attenzione ai loro genitori, non si può parlare di benessere dei bambini se si trascura quello dei loro genitori con i quali è necessario avviare e mantenere una collaborazione, in quanto si riconosce la priorità della famiglia nel mondo del bambino.

I nostri asili nido si distinguono per il dialogo e la collaborazione costante di tutta l’equipe educativa con le famiglie allo scopo di migliorare continuamente la qualità del servizio, per l’efficienza e la capacità di risposta alle esigenze dell’utenza e per la capacità di garantire una continuità educativa, valutando benessere, timori ed ansie dei genitori e coinvolgendoli nell’attività, nella programmazione e nella verifica dei servizi.

I genitori vengono inviatati e coinvolti anche in tutte le altre attività de laBanda che si rivolgono alle famiglie: occasioni di incontro, confronto, crescita e condivisione.

Prima di tutto i bisogni del bambino

Genitori, educatori e ambiente interagiscono per la cura del bambino.

Un servizio con proposte e percorsi individualizzati fortemente rispettoso ed accogliente dei bisogni dei bambini e delle loro famiglie.

Una forte tensione all’educazione con un livello qualitativo alto.

Un ambiente ben strutturato, intenzionalmente arredato e ordinato, accogliente funzionale e stimolante, per poter compiere esperienze sia sul piano sensoriale che cognitivo, predisposto per i contatti sociali autentici.

Le nostre strutture presentano all’interno ambienti arredati con materiali e giochi adatti e sicuri per i bambini ed hanno un giardino esterno ad uso esclusivo.

Orari flessibili e personalizzati, possibilità di iscrizione tutto l’anno, laboratori di musicalità e avvicinamento al cibo per i bambini all’interno della frequenza agli asili nido.

Incontri teorici con i genitori alla presenza di esperti sulle tematiche educative, incontri ludico-educativi per genitori e bambini per vivere il nido insieme, gite e biciclettata con famiglie e bambini per favorire l’incontro tra le persone che vivono l’esperienza del nido insieme (educatori, genitori, bambini).

Il materiale di gioco viene selezionato con intenzione ed attenzione dalle educatrici, parte di esso viene costruito dalle educatrici con legno, cartone (o anche materiale di recupero, allo scopo di favorire la cultura del riciclo e del riutilizzo) per rispondere al meglio ai bisogni dei bambini presenti in struttura.

Orari, organizzazione, iscrizioni, alimentazione...

Per sapere di più sui nostri Nidi entra nello specifico del Progetto Educativo

Vai al progetto educativo

Asilo Nido IL FILO DI LANA

Via Tonale, 17 - Busto Arsizio (VA)
Accreditato con il Comune di Busto Arsizio, Regione Lombardia e INPS per l’erogazione dei contributi per l’acquisto dei servizi per l’infanzia.

Asilo Nido ARCOBALENO

Via Terzaghi, 2 - Gorla Minore (VA)
Beneficia del contributo comunale alle famiglie ed è accreditato presso la Regione Lombardia per la dote conciliazione.

Vuoi più informazioni sui nostri nidi?

Compila questo form


Progetto educativo.

Chi vuole far del bene ad un’altra persona deve farlo sin nei minimi particolari.
William Blake

Finalità ed obiettivi educativi

Garantire un sostegno qualificato alle famiglie negli ambiti della protezione, tutela e cura del bambino (L.R. 23/99), condividendo con i genitori le scelte educative

Offrire ai bambini e alle loro famiglie uno spazio ed un tempo domestico in cui instaurare una serie di relazioni positive che favoriscano la loro crescita ed il loro sviluppo

Garantire l’armonico sviluppo psicofisico del bambino attraverso la promozione della sua creatività

Affiancare il bambino nello sviluppo dei campi di esperienza: autonomia, corporeità e movimento, identità e relazioni, ambiente e cose, sensorialità e percezione, comunicazione e linguaggio, prove, problemi e logica, manipolazione, espressione e costruzione favorendo, quindi, lo sviluppo delle intelligenze

Svolgere la funzione di luogo di incontro, di informazione e di scambio di saperi educativi tra adulti che si prendono cura della crescita dei loro bambini, favorendo in tale modo la prevenzione di disagi e rischi connessi alla sensazione di solitudine che spesso le famiglie di oggi si trovano a vivere

Organizzazione

Al fine di raggiungere gli obiettivi educativi e organizzativi sopra indicati, tutto il personale operante nella struttura pur nel rispetto della propria specifica funzione, costituisce un gruppo di lavoro che programma, organizza e gestisce in collaborazione ogni attività educativa.

Il personale che opera all’interno dei nostri asili nido è costituito da

Coordinatrice: a lei compete la progettazione educativa, l’organizzazione pratica della struttura e il rapporto con le famiglie e le altre agenzie del territorio. Laureata in Scienze dell’Educazione.

Educatrici: hanno la funzione di integrare le attività dell’asilo nido con l’attività educativa della famiglia e di promuovere lo sviluppo fisico, psichico e sociale del bambino, ciascuna educatrice, in rapporto di una per ogni 8 bambini e con qualifica prevista dalle vigenti disposizioni di legge, è impiegata con contratto nazionale di assunzione delle Cooperative Sociali.

Addetta all’igiene e alla pulizia che cura l’efficienza dell’ambiente ed è di supporto alle educatrici nelle funzioni di igiene e pulizia del bambino.

Supervisore pedagogico che supporta e indirizza lo staff nelle scelte educative ed è a disposizione delle famiglie per eventuali confronti. Laureato in Scienze dell’Educazione con un Master di specializzazione in Clinica della Formazione.

Volontarie o tirocinanti che collaborano con le educatrici supportandole in alcuni momenti nella gestione e cura dei bambini e dell’ambiente.

Orario e frequenza

Gli asili nido sono aperti per un periodo di 11 mesi all’anno (con la possibilità di apertura per la prima settimana del mese d’agosto su richiesta), ad esclusione del periodo natalizio e pasquale e dei giorni riconosciuti festivi, come da calendario consegnato in copia alle famiglie al momento dell’iscrizione.

Si garantisce l’apertura per 47 settimane all’anno.

Il servizio è in funzione dal lunedì al venerdì, dalle ore 7.30 alle ore 18.00, con la possibilità di organizzare i seguenti turni:

  • Tempo parziale
    al mattino 7:30>13.00
    al pomeriggio 13:00>18:00
  • Tempo pieno
    7:30>16:00
  • Tempo pieno esteso
    7:30>18:00

I nostri asili nido offrono inoltre, la possibilità di una frequenza personalizzata in orari e giorni da concordare.

Per favorire il più possibile il buon funzionamento e le attività del servizio i familiari sono invitati a rispettare scrupolosamente gli orari di accompagnamento e di ritiro del bambino.

Giornata tipo

ore 7:30>9:00
Accoglienza e gioco negli angoli strutturati

ore 9:15
Rito del saluto del mattino in gruppo

ore 9:30
Spuntino con frutta di stagione

ore 10:00
Attività e gioco negli angoli strutturati e proposte di laboratorio per piccoli gruppi

ore 11:00
Igiene personale, attività di lettura e fabulazione

ore 11:40
Pranzo

ore 12:30
Preparazione all’uscita per la frequenza part time
e alla nanna per gli altri bambini

ore 12:30>13:00
Uscita part-time e nanna per gli altri bambini

ore 14:30>15:00
Igiene personale e gioco negli angoli strutturati

ore 15:15
Merenda

ore 15:45>16:00
Uscita tempo pieno

ore 16:00>18:00
Attività e gioco negli angoli strutturati e proposte di laboratorio a piccoli gruppi

ore 18:00
Uscita

Alimentazione

Alla mattina viene somministrata frutta di stagione.

A mezzo giorno (tra le 11:30 e le 12:30) il pasto viene fornito da un servizio di catering, seguendo menù stagionali e naturali che variano ogni quattro settimane e prediligendo l’uso di prodotti biologici, i menù sono distinti per fasce di età.

Al pomeriggio merenda con frutta, yogurt, pane marmellata e altro previsto dal menù.

L’alimentazione destinata ai bambini è regolata da tabelle dietetiche approvate dalla A.S.L. di competenza, la salubrità degli alimenti è assicurata dall’attuazione del piano di autocontrollo predisposto conformemente al D. Lgs. 26 Maggio 1997, n. 15 (HACCP).

Per la tutela della salute dei bambini, è permesso l’ingresso di alimenti non direttamente controllabili dall’Asilo Nido (quali ad esempio: merendine, torte, pasticcini) solo se sono accompagnati da scontrino di tracciabilità.

Sono previste alternative al menù in caso di intolleranze alimentari comprovate da certificato medico o per motivazioni religiose. E’ possibile richiedere una dieta in bianco.

Ambiente

L’ambiente non è neutrale e possiede un linguaggio proprio, con esso ed in esso entrano in relazione i soggetti che lo abitano.

L’ambiente deve essere pensato e organizzato da un lato per favorire l’esplorazione, la curiosità, la socialità dei bambini, dall’altro deve costituire uno dei fattori più importanti della cura.

La confusione e il rumore sono un fattore di stress e il chiasso visivo non è meno disturbante di quello sonoro, le stanze di soggiorno sovraccariche di colori e di immagini, di decorazioni pendenti o decorazioni a vetri e pareti alla lunga stancano adulti e bambini.

I nostri asili nido presentano un ambiente composto da locali, arredi e attrezzature sicuri e conformi alle leggi vigenti, tutto a misura di bambini e sono attentamente curati dal punto di vista igienico.

Anche gli spazi esterni sono stati pensati a misura di bambino, con zone d’ombra, pavimentazione antitrauma, giochi che sviluppano il movimento e angoli tranquilli dove potersi rilassare e giocare all’ombra.

Ambienti, quindi, a misura di bambino con un clima stimolante predisposto dalle operatrici per permettere al bambino di sperimentare tutti i possibili percorsi e le diverse attività.

Ambienti ben strutturati, arredati e ordinati, funzionali e stimolanti per poter compiere esperienze sia sul piano sensoriale che cognitivo, predisposti per i contatti sociali, che possono essere modificati in base alle storie, alle relazioni che si instaurano, ai gusti e ai suggerimenti dei bambini e dei loro genitori.

Gli spazi sono suddivisi in angoli, pensati in base all’età dei bambini:

  • angolo morbido
  • angolo lettura
  • angolo attività
  • angolo cucina
  • angolo travestimenti
  • angolo gioco
  • angolo motorio

Strumenti educativi

Attività di accudimento.

Sviluppo della motricità e dell’ambito del gioco.

Sviluppo dell’ambito sensoriale.

Sviluppo del linguaggio, della fabulazione e del racconto.

Sviluppo delle abilità di base: deambulazione, logica, manipolazione, espressione.

Attività e uscite sul territorio con educatrici e genitori anche durante gli orari di frequenza dell’asilo nido.

Progetti educativi specifici

Il quadretto di comunicazione nido-famiglia.

Accompagnamento alla scuola dell’infanzia.

Mamme e papà all’asilo nido.

Il cameriere.

Raccolta fotografica.

Orto.

Musicalità.

English project.

Educazione motoria.

Gioco

All’interno dello svolgimento della giornata si collocano le attività di gioco che offrono, attraverso la strutturazione degli ambienti, la possibilità di conoscere, esplorare, scoprire, relazionare.

Il gioco è un’attività centrale della vita del bambino, molto seria ed impegnativa, che possiamo considerare al pari del lavoro, se non fosse per la spontaneità che lo caratterizza e che lo distingue.

Il clima tranquillo permette di parlare, ma anche semplicemente di agire a scoprire. Molti materiali informali sono spesso più graditi di giochi sofisticati.

  • giocare a travasare
    con farine, castagne, nocciole, crusca, pasta di diversi formati, acqua…
  • giocare a manipolare
    con pasta di pane, farina bianca e gialla, sabbia, colori a dita, acqua e sapone, colla…
  • il cestino dei tesori
    è ispirato all’interesse manifestato dal bebè verso le cose che lo circondano, quelle che in genere non può toccare perché non adatte o sicure, in tal modo, rendendo disponibili e incolumi tali oggetti, si garantisce al bambino la possibilità di sperimentare un’importante e interessante esperienza sensoriale.
  • il gioco euristico
    con pon-pon di lana, tappi di sughero, nastrini e anelli di legno, mollette, bigodini…

Gioco simbolico

La casetta
Un angolo in cui viene ricreata un’abitazione a misura di bambino completa di accessori per riprodurre, nel gioco, le attività di casa.

Le bambole
Bambini e le bambine, identificandosi nell’adulto, imitano e riproducono le azioni di cura e di accudimento a loro volta ricevute

Il mercato
Allestito con piccoli carrelli da riempire, espositori di frutta e verdura (vera o finta a seconda della disponibilità), contenitori, cesti, bilance.

L’ospedale
La valigetta del dottore, gli strumenti, il camice, gli occhiali.

Il banco degli attrezzi
Riproduzioni dei lavori artigianali e di costruzione-fabbricazione (falegname, meccanico, costruttore, …), in questo spazio bambine a ai bambini sperimentano il controllo del movimento, della forza e della coordinazione, attraverso attività come martellare, battere, avvitare, girare, infilare, riempire, svuotare, aggiustare.

L’angolo dei travestimenti
Uno spazio nel quale è possibile indossare gli abiti, gli accessori e le scarpe dei grandi o dei personaggi, attraverso la presenza di specchi il bambino/a è agevolato a vestirsi in autonomia, inoltre scopre la sua immagine riflessa e conosce il proprio schema corporeo.

Lettura

Libri di immagini, libri di fiabe, libri piccolissimi, libri giganti, libri rigidi, libri morbidi, libri in movimento, tappeti e cuscini…

Ambientamento

L’ambientamento per il bambino di qualsiasi età è di determinante importanza per quella che sarà la sua intera esperienza di vita all’asilo nido.

La funzione delle educatrici è quella di costruire la relazione con il genitore e quella con il bambino, curare con particolare attenzione questo momento significa porre le basi di un processo di conoscenza tra bambini, educatrici e genitori che permetterà di affrontare con successo le diverse sfide evolutive cui bambini e bambine vanno incontro nel periodo di permanenza all’asilo nido.

La fase dell’ambientamento è così articolata:

  • affiancamento e conoscenza, da parte della figura di riferimento, della coppia genitore-bambino
  • preparazione di uno spazio adeguato
  • definizione dell’educatore come figura di appoggio al genitore
  • individuazione del gioco e delle routine come occasione di costruzione di relazioni
  • utilizzo del gruppo di lavoro come risorsa per ogni suo membro
  • definizione di che cosa osservare nella coppia mamma-bambino e nell’agito dei singoli

Iscrizione e ammissione

Hanno diritto all’ammissione al servizio i bambini dai tre mesi ai tre anni, ogni eccezione verrà valutata dai responsabili del servizio.

Per garantire un’adeguata cura anche nelle situazioni particolari i responsabili del servizio si riservano di valutarne l’inserimento in collaborazione con i Servizi territoriali competenti per materia.

Laddove le domande siano superiori ai posti disponibili, si provvederà alla formazione di una graduatoria formulata in base alla data di iscrizione.

Le domande di iscrizione devono essere compilate sugli appositi moduli messi a disposizione dall’asilo nido.

Il bambino si riterrà iscritto con la consegna della domanda di iscrizione e con il pagamento della tessera di iscrizione annuale e di metà della prima retta.

All’atto di iscrizione del bambino i familiari sono tenuti a fornire la documentazione sanitaria richiesta.

Programmazione e valutazione

Le principali fasi della programmazione sono:

  • osservazione del bambino
  • definizione degli obiettivi
  • elaborazione delle attività e dei progetti

I processi di valutazione degli asilo nido riguardano tre livelli:

  • valutazione della qualità della professionalità dell’équipe.
  • valutazione del raggiungimento degli obiettivi educativi prefissati su ciascun bambino e sul gruppo dei bambini.
  • valutazione degli utenti rispetto al servizio.

Territorio e istituzioni

I nostri asili nido sono inseriti in un contesto di rete, all’interno della quale riconosciamo la presenza e l’importanza di altri interlocutori, pertanto i nostri asilo nido promuovono:

  • raccordo con le Amministrazioni Comunali
  • collaborazione con l’area della Pubblica Istruzione, dei Servizi Sociali e dell’Ufficio di Piano
  • collaborazione con l’Azienda ASL e con la Neuropsichiatria Infantile
  • collaborazione con le Scuole dell’Infanzia del territorio
  • collaborazione con le/i Pediatre/i
  • collaborazione con un Oculista e una Dentista specializzati per la Prima Infanzia
  • collaborazione con la Città del Sole di Busto Arsizio
  • accoglimento di stagisti e tirocinanti di scuole secondarie e di università

Coinvolgimento delle famiglie

Il coinvolgimento dei genitori alla vita sociale dell’asilo nido è una proposta educativa che qualifica il servizio stesso, inteso come contesto formativo per bambini e adulti che lo abitano a vario titolo.

Le aspettative e le richieste delle famiglie nei confronti dei servizi educativi sono molto cambiate negli ultimi anni; se da un lato rimane forte la richiesta di un servizio che risponda alle esigenze dei genitori che lavorano, dall’altro emerge il desiderio di potersi confrontare con adulti competenti che in un ambiente diverso da quello familiare si occupano dei loro figli.

La Coordinatrice e le Educatrici offrono ai genitori la possibilità, su richiesta, di incontrarsi per confrontarsi sulla crescita del loro bambino e su eventuali modalità educative agite nei confronti dei bambini o da mettere in atto in caso di difficoltà con il bambino.

Sono, inoltre, previsti circa tre incontri all’anno del gruppo dei genitori alla presenza di un Pedagogista clinico o una Psicologa su tematiche educative da stabilire insieme durante il percorso e tre incontri ludico-educativi nei quali bambini, genitori e personale possono stare insieme e vivere il nido praticamente.

Le finalità di questi incontri ludico-educativi sono quelle di far sperimentare ai genitori l’ambiente del nido così come vissuto quotidianamente dai loro bambini e quella di offrire a bambini, genitori ed educatori una conoscenza a partire dal fare e un momento di gioco insieme.

Nel periodo primaverile-estivo si organizzerà una gita domenicale con i bambini e i genitori.

I genitori sono invitati a partecipare attivamente alla vita dell’asilo nido con proposte, suggerimenti di attività particolari e specifiche, offerta di capacità e competenze personali e con la compilazione di un questionario annuale finale, al fine di valutare insieme la struttura nel suo insieme e l’anno trascorso.

Tutti le occasioni di confronto e di incontro, già indicate, nel capitolo del calendario sono momenti dedicati ai genitori dall’asilo nido per la costruzione di una relazione vera e significativa.

L’asilo nido mette, inoltre, a disposizione dei genitori per tutto l’anno un Pedagogista Clinico per eventuali confronti sulla crescita e le modalità educative da agire con i bambini.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial